La martiniana – Tehuantepec, Oxaca

La martiniana è un brano tradizionale della cultura messicana, originario della regione di Tehuantepec, Oxaca. Un brano in 3/4 evocativo e nostalgico. Forse tutta l’essenza del brano è racchiusa nella strofa:
No me llores no, por que si lloras yo peno, en cambio si tu me cantas yo siempre vivo y nunca muero…
E’ un brano profondamente radicato nella cultura indigena Messicana, diventato infatti il brano rappresentativo della cantante Messicana Lila Downs. Richiama il culto dei morti, un rito molto importante in Messico, le persone non muoiono mai veramente finchè c’è qualcuno che li ricorda, ed il giorno dei morti gli antenati ritornano a trovare quelli che sono ancora rimasti in vita e se trovano foto, ricordi della loro vita terrena rimangono ancora accanto ai vivi, se non trovano nessuno a ricordarli svaniscono definitivamente, per morire davvero. E la strofa toccante di questa canzone è un chiaro richiamo a questo culto dei morti, cantami, ricordami, finchè tu mi canti io non morirò mai veramente. Il salto dal SudAfrica sembra enorme, eppure anche in questo caso le contaminazioni sono chiaramente Europee con un certo richiamo anche alle atmosfere classiche dei Jazz Waltz.